Il sito web dell’hotel

In questi ultimi anni si è assistito a un vero e proprio boom di siti di imprese ricettive, da quelli “fai da te” dell piccole aziende familiari fino ai portali dei grandi gruppi che dominano il mercato internazionale.

I requisiti indispensabili

Il sito web di una struttura ricettiva non deve essere solo ben segnalato in rete, ma procurare clienti. A questo scopo, non può limitarsi a riprodurre il contenuto di un dépliant o di una brochure cartacea, ma deve presentarsi come uno strumento di promozione e vendita autonomo.

  • Le notizie non saranno date solo in forma testuale ma anche multimediale, tramite fotografie e riprese video di camere e locali comuni, ambienti esterni, strutture per lo svago e l’intrattenimento;
  • L’utente deve poter raggiungere facilmente l’informazione ricrcata e sapere sempre come tornare al punto da cui ha iniziato la navigazione;
  • La veste grafica deve invogliare l’utente a proseguire l’esplorazione;
  • Per il cliente non c’è niente di più frustrante che leggere di promozioni scadute, inviti per eventi già conclusi e così via.

Infine, il sito web deve essere ben collegato agli altri spazi web dell’azienda: social network, portali di recensioni turistiche, eventuali piattaforme di condivisione di media.

Il posizionamento nei motori di ricerca

Poiché molti clienti giungono alle pagine web delle strutture ricettive tramite i motori di ricerca, è importante verificare la visibilità del sito tra le risposte che i principali search engines restituiscono quando si digitano parole chiave collegate all’attività aziendale. Il posizionamento può essere considerato buono se, ad esempio:

  • digitando il nome della struttura, l’azienda compare entro la fine della prima pagina di risposta;
  • digitando una parola chiave riferita al tipo di struttura seguita dalla località in cui è ubicata, l’azienda figura entro le prime due pagine di risposta.

Se i risultati ottenuti con questi semplici test non sono confortanti, il sito, per acquistare visibilità, richiede un intervento di ottimizzazione, da affidare preferibilmente a ditte specializzate.

Le statistiche dei visitatori

Munendosi di un software per il monitoraggio delle visite al sito web aziendale, si possono avere informazioni statistiche significative sugli accessi. Dall’analisi dei dati si ricavano indicazioni utili per la gestione dei contenuti e delle funzionalità del sito.
Ad esempio, conoscendo le pagine visitate e il tempo medio di permanenza su ciascuna di esse, si può cogliere quali sono le informazioni di maggiore interesse per i visitatori e se i contenuti del sito rispondono alle loro aspettative; analizzando la localizzazione dei visitatori, si potranno calibrare le offerte su un preciso target geografico, oppure valutare l’esito di campagne promozionali effettuate in una determinata zona. Non si devono trascurare, poi, le sorgenti di traffico, ovverosia i canali di provenienza degli accessi: digitazione diretta dell’indirizzo del sito, link presenti su altri siti, motori di ricerca.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s