Edoardo Sanguineti

Edoardo Sanguineti nasce a Genova nel 1930 e si trasferisce ben presto con la famiglia a Torino, dove studia e si laurea in letteratura italiana. Nel 1956 pubblica la sua prima raccolta di poesie, “Laborintus”, seguita nel 1961 da “Erotopaegnia”, entrambe sperimentazioni, molto colte e talvolta indecifrabili. Il saggio “Interpretazione di Malebolge” inaugura una lunga serie di importanti studi critici sulla letteratura italiana. Negli anni Sessanta Sanguineti è uno dei maggiori sostenitori e animatori del Gruppo 63, attraverso articoli su riviste, saggi, opere in versi e in prosa, fra cui il romanzo sperimentale “Capriccio italiano” e la raccolta poetica “Triperuno”, che comprende oltre a “Laborintus” ed “Erotopaegnia”, “Purgatorio de l’Inferno”. Negli anni Settanta la sua poesia si orienta sempre più apertamente verso il gioco linguistico e letterario, il “pastiche” e l’ironia. A questo periodo risalgono le raccolte “Wirrwarr” e “T.A.T.”, dal tono diaristico e quotidiano. In direzione di un recupero del vissuto personale si collocano le raccolte “Postkarten”, “Straccia foglio”, “Scartabello”, “Bisbidis” e “Senzatitolo”. Impegnato politicamente, è deputato per il Partito comunista italiano dal 1979 al 1983. Oltre alle poesie e ai romanzi, compone opere teatrali e traduzioni di autori sia moderni che antichi. Muore a Genova nel 2010.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s