Il Modernismo

La cultura degli ultimi decenni del Novecento è stata segnalata dal Postmoderno, una corrente di pensiero contrapposta al Modernismo, un movimento letterario affermato negli anni Cinquanta del Novecento nei paesi di lingua inglese, soprattutto negli USA, tra cui gli esponenti figurano poeti come T.S. Eliot e Ezra Pound e narratori come James Joyce e Virginia Wolf, che si propone di ricercare nuove tecniche narrative e poetiche per rinnovare il romanzo e la poesia ottocenteschi. Tuttavia alcuni critici considerano il Postmoderno un’espressione del Modernismo, e non un movimento realmente nuovo, aggiungendo, inoltre, che esso non rappresenta una liberazione dalla società globalizzata, ma piuttosto una resa della creatività.

Il Postmoderno

Il Modernismo è caratterizzato dalla razionalità, dalla fiducia nella scienza e nel progresso, considerato in grado di fornire un’univoca chiave interpretativa della realtà. Nel clima culturale del Postmoderno, l’intento di un dominio sulla natura da parte della razionalità umana cede il passo all’inafferrabilità della realtà contemporanea, priva ormai di punti di riferimento, una realtà cambiata radicalmente, caratterizzata dai nuovi mezzi d’informazione e di comunicazione. Alla univocità del sapere scientifico e alla pretesa razionalistica tipica della modernità, il Postmoderno contrappone la molteplicità; a una realtà considerata per alcuni aspetti conoscibile, si sostituisce la percezione di una realtà frammentata e la conseguente scelta di rappresentare non il reale, ma i meccanismi della letteratura stessa.

Postmoderno, informatica e globalizzazione

I princìpi del Postmoderno si sono imposti in parallelo alla possibilità di rielaborazione teoricamente infinite di dati offerti dal computer e, in particolare, da Internet. Le valutazioni sul progresso tecnologico sono contrastanti: alcuni sottolineano il senso di solitudine, di alienazione e di incomunicabilità che ne deriva; altri né esaltano la possibilità di aprire la via a una globalizzazione culturale in grado di abbattere barriere e pregiudizi.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s