Il contratto d’albergo

Il contratto d’albergo è un contratto atipico, cioè privo di una specifica regolamentazione legislativa.

L’articolo 132 del Codice Civile definisce il contratto in generale, a cui si può ricondurre il contratto d’albergo, come l’accordo con il quale una parte si impegna nei confronti dell’altra parte, dietro pagamento, a fornire beni e servizi.

L’accordo deriva dai contatti che intercorrono tra l’impresa ricettiva e il cliente nella fase ante ha la forma di un contratto, poiché l’albergatore si obbliga a fornire alloggio e altri servizi a fronte di un corrispettivo; tuttavia, un accordo di questo genere che non si basi su un documento probatorio non ha valore giuridico. Pertanto, perché abbia effettivamente le caratteristiche del contratto, la prenotazione dovrebbe avvenire per iscritto; sarà cura delle parti provvedere in tal senso al fine di evitare spiacevoli inconvenienti. Sono considerati validi ai fini legali anche gli accordi conclusi tramite posta elettronica o booking online.

Una volta concluso il contratto, il Codice Civile riconosce all’acquirente il diritto di usufruire di servizi corrispondenti a quelli prenotati. Da parte sua, il cliente assume nei confronti dell’azienda alberghiera l’obbligo di:

  • prendere possesso dell’alloggio nei tempi concordati. All’atto della prenotazione l’albergatore fissa il time limit, che implica l’impegno a conservare la camera prenotata fino a un orario definito; oltre tale termine, qualora il cliente in arrivo non abbia comunicato il ritardo, la camera potrà essere affittata ad altri senza che ciò comporti, da parte dell’albergatore, il venir meno ai suoi obblighi contrattuali. Inoltre, l’ospite non può pretendere di occupare la camera prenotata sino alle ore 14 del giorno di inizio del soggiorno, salvo consuetudini locali differenti;
  • non danneggiare gli arredi e i locali dell’albergo, non cucinare né stirare in camera, e comunque non utilizzare attrezzature improprie che possano provocare danni all’edificio e alla clientela alloggiata;
  • tenere un comportamento consono all’ambiente, evitando di arrecare disturbo agli altri clienti;
  • effettuare il regolare pagamento dei servizi utilizzati.
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s