I bisogni e la comunicazione via web

Nell’era contemporanea, i bisogni umani sono soddisfatti anche attraverso internet e la comunicazione via web, Frédéric Cozic ha pubblicato la sua interpretazione della piramide dei bisogni di Maslow applicata ai servizi del web 2.0. Il Web 2.0 è un termine utilizzato per indicare l’evoluzione del World Wide Web in senso interattivo: grazie alle nuove applicazioni tecnologiche online, il web 2.0 consente uno spiccato livello di comunicazione tra gli utenti. Attraverso i blog, i forum, le chat o i social network è possibile intervenire, esprimere la propria opinione, fornire risposte in tempo reale, modificare gli stessi siti.

Gli strumenti digitali rispettano la gerarchia dei bisogni di Maslow, e grazie ad essi cerchiamo di soddisfare i differenti gruppi di bisogni umani.

Il primo utilizzo della rete è la ricerca di informazioni e la creazione di una propria identità online, grazie a motori di ricerca e servizi mail.

Soddisfatte queste prime necessità, emerge il bisogno di proteggere il computer e i dati personali con antivirus, ecc.

Quindi emergono i bisogni sociali, con il costante utilizzo dei social network per rimanere in contatto con amici o per conoscere nuove persone.

Una volta che sono stati soddisfatti questi bisogni, nasce la necessità di far sentire la propria voce attraverso i servizi di blogging.

Ultima tappa: lasciare una firma, una traccia sulla rete come forme di auto-realizzazione, partecipando ad attività collaborative, per essere ricordati e apprezzati in futuro.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s