L’aterosclerosi è una malattia degenerativa che colpisce i vasi sanguigni ed è caratterizzata dalla deposizione di sostanze lipidiche nella parete interna di vasi e arterie, con conseguente ispessimento e perdita di elasticità. Tale fenomeno è dovuto alla formazione delle placche di ateroma costituite da colesterolo e trigliceridi che restringono il calibro del vaso. L’aterosclerosi costituisce una delle concause che determinano l’insorgenza delle malattie cardio-vascolari quali infarto al miocardio, angina, ictus cerebrale.

Le cause di questa malattia sono molteplici e dipendono da: predisposizione ereditaria, stress emotivi, scarso esercizio fisico, fumo di sigaretta, bevande alcoliche, dieta ricca di grassi animali,  obesità.

Il colesterolo fattore di rischio per l’aterosclerosi, è quello veicolato dalle LDL e si deposita sulle pareti interne delle arterie, mentre il colesterolo veicolato dalle HDL tende a rimuovere tali depositi. Il valore massimo di colesterolemia cioè di colesterolo nel sangue in condizioni normali per l’adulto, oggi è stabilito a 200 mg/dl. Il colesterolo presente nel nostro organismo ha due origini: una interna, in quanto prodotto metabolico del fegato, e una esterna apportata con la dieta. Zuccheri e grassi contenuti nei cibi possono venire metabolizzati a livello epatico e quindi favorire un aumento di colesterolemia.

Indicazioni dietetiche

Per prevenire l’aterosclerosi è importante seguire una dieta equilibrata che considera una regolazione delle calorie complessive giornaliere. L’apporto di colesterolo alimentare deve risultare inferiore a 300 mg al giorno, e i grassi vanno limitati al 20-25%. I trigliceridi degli alimenti vanno ridotti, mentre è consigliabile un aumento di fibra. La dieta dovrebbe favorire l’aumento delle HDL-colesterolo rispetto al colesterolo totale per cui è importante un aumento degli acidi grassi insaturi. Nonostante la predisposizione data dalla familiarità, ricordarsi che l’aterosclerosi può essere ritardata o ridotta tenendo sotto controllo lo stress, i trigliceridi, il colesterolo, l’ipertensione e il fumo.

E’ importante ricordare il ruolo che viene svolto dagli acidi grassi essenziali. Gli acidi grassi essenziali che si devono introdurre preformati con la dieta sono, fra l’altro, i costituenti della membrana cellulare è ostacolano la deposizione di colesterolo nelle arterie prevenendo l’aterosclerosi. In genere gli acidi grassi insaturi svolgono un ruolo importante nella prevenzione dell’ipercolesterolemia.

In sintesi, la dieta per la prevenzione dell’aterosclerosi consiste nel:

  • normalizzare il peso in presenza di sovrappeso o obesità;
  • ridurre il consumo di zuccheri semplici;
  • limitare o eliminare l’assunzione di bevande alcoliche;
  • limitare gli acidi grassi saturi ed eliminare gli acidi grassi insaturi di tipo trans;
  • preferire gli acidi grassi essenziali e l’acido oleico;
  • preferire proteine vegetali e fibre solubili che abbassano i livelli di colesterolo nel sangue e riducono l’assorbimento dei grassi.
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s