Il Regolamento UE n. 1371/2007 – Diritti e obblighi dei passeggeri, disciplina i diritti e gli obblighi per i passeggeri nel trasporto ferroviario, prevedendo oneri informativi a favore dei passeggeri e diritti specifici in occasione di:

  • ritardi;
  • soppressioni di treni;
  • mancate coincidenze.

La normativa comunitaria si applica ai viaggi effettuati sui treni regolari, sui treni di media e lunga percorrenza e sui treni internazionali. Tale disciplina è stata recepita nel testo delle Condizioni Generali di trasporto dei passeggeri di Trenitalia S.p.A.

Il contratto di trasporto concluso dal passeggero, di norma, è relativo all’utilizzo di un singolo treno ed è rappresentanti da un titolo di viaggio che legittima a usufruire del servizio ferroviario prescelto.

Prima di salire sul treno, il cliente deve acquistare un biglietto valido per il tipo di treno, la classe e il servizio con cui intende viaggiare. L’acquisto può avvenire:

  • presso le biglietterie e le macchine self service delle stazioni ferroviarie;
  • presso le agenzie di viaggio;
  • direttamente online collegandosi al sito di Trenitalia.

Quando l’acquisto è effettuato online, il passeggero può partire anche senza il biglietto cartaceo, ma disponendo solo del codice di prenotazione PNR. Il biglietto cartaceo richiede, invece, l’obliterazione prima di salire sul treno, senza la quale il passeggero è soggetto a sanzioni. Ciascun biglietto costituisce un singolo e separato contratto di trasporto per la tratta cui si riferisce.

Il possesso del biglietto dà diritto al viaggiatore di ottenere rimborsi parziali o totali in caso di ritardi alla partenza o all’arrivo, posti prenotati non disponibili, soppressione del treno ecc., secondo le modalità previste dal Regolamento. Il Regolamento comunitario riconosce al viaggiatore tali diritti con riferimento al singolo contratto utilizzato, senza estenderli agli altri servizi successivi e/o precedenti, acquistati dal passeggero per completare il proprio viaggio, che sono invece oggetto di ulteriori distinti contratti. Trenitalia S.p.A., a maggior vantaggio della propria clientela, ha stabilito che i servizi di media e lunga percorrenza nazionali siano da intendersi oggetto di un unico contratto di trasporto anche in caso di utilizzo di più treni successivi e in presenza di più biglietti emessi contemporaneamente anziché di un unico “biglietto globale”. Il biglietto globale è rappresentato da uno o più biglietti legati tra loro da una numerazione sequenziale.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s